Home » Blog » Attività » Mi piacerebbe candidarmi come Consigliere Dirigente Judo

Mi piacerebbe candidarmi come Consigliere Dirigente Judo

Nel salutare tutti quelli che hanno a cuore la nostra disciplina, mi rivolgo a loro pubblicando questo post per esprimere la mia volontà di porre la candidatura a Consigliere Dirigente di settore della FIJLKAM per la prossima Assemblea Nazionale Ordinaria che si terrà sabato 3 dicembre 2016.

Come molti di voi sanno, nell’assemblea del 2012 ho “sfidato” apertamente l’allora Presidente Pellicone, ponendo la mia candidatura alla presidenza della Federazione. In quell’occasione non fu possibile arrivare a una competizione elettorale vera e propria per il sistema vigente allora e, purtroppo, ancora oggi. E’ assolutamente necessario mettere mano allo Statuto per renderlo più democratico come è chiaro a tutti e riconosciuto anche dall’attuale Presidente Domenico Falcone.

Ritengo tuttavia che quell’assemblea del 2012 abbia segnato una svolta nell’ambito della FIJLKAM. Quell’occasione fu memorabile per due ragioni: la prima è che nessuno fino a quel momento aveva osato opporsi alla volontà del Presidente Pellicone, la seconda è che da allora, nell’animo di tutti noi aderenti alla Federazione, qualcosa è cambiato.

Il sistema va rinnovato e quello è stato il primo segnale. Dopo, altri hanno cominciato a denunciare le regole che la FIJLKAM si era data, con l’obiettivo di mantenere il potere federale nelle mani dell’allora Presidente, che ha così potuto esercitare una dirigenza unilaterale per 32 anni.

Pellicone ci ha purtroppo lasciati e questo mi fa rammaricare perché tra noi c’era una reciproca stima nonostante le differenti visioni su come far crescere la Federazione ed in particolare il settore Judo.

In questa tornata elettorale del 2016 dunque è doveroso da parte mia spendermi e mettere la mia faccia come ho sempre fatto peraltro nelle mie iniziative.

Parlo di dovere e non di volere. E’ doveroso dare il proprio contributo affinché altri possano avere dal Judo e dall’organismo che lo promuove a livello Olimpico una maggiore rappresentatività, non solo a livello sportivo ma anche e soprattutto nella società. Per tale motivo chiedo di proporre la mia candidatura per la carica di Consigliere Dirigente – Settore Judo.

Il Judo ha una grande tradizione e valori educativi, pertanto l’appellativo di sport minore dal mio punto di vista non è pari al valore reale del metodo proposto dal fondatore J. Kano.

Con questa mia affermazione non intendo sminuire l’importanza della prestazione di alto livello. Diventare un campione sportivo è una scelta personale e noi (Club, Federazione, Istituzioni, ecc…), dobbiamo dare la possibilità a chi ha quest’ambizione di esprimersi in campo internazionale, nonché olimpico (come per fortuna hanno potuto fare all’ultimo momento i nostri ragazzi Fabio Basile e Odette GiuffridaOro e Argento Olimpico a Rio 2016).

Ritengo tuttavia che tale obiettivo, fondamentale per ogni Federazione Sportiva, nel caso del Judo debba essere accompagnato da una grande opera di formazione dei propri insegnanti e persino degli stessi formatori.

Sviluppare l’alto livello è indubbiamente un compito impegnativo ma non il più difficile rispetto alla Diffusione, alla Formazione, alla Didattica, alla Comunicazione, alla Cultura della nostra disciplina.

Il mio contributo, se sarò eletto, sarà quello di occuparmi di questi aspetti basilari, troppo poco considerati fino ad oggi.

I tempi cambiano e noi dobbiamo essere pronti ad adeguarci: anche le organizzazioni internazionali come sappiamo cominciano a proporre una visione del Judo non solo come sport di combattimento. “Judo more than sport” recita lo slogan dell’Unione Europea Judo.

Ringrazio chi vorrà sostenermi in questo percorso. Jita kyoei.

2 commenti su “Mi piacerebbe candidarmi come Consigliere Dirigente Judo”

  1. Caro Corrado,
    Ti avevo promesso un commento, ed eccolo: la maggiore diffusione del judo, unita ad una maggiore qualità della proposta culturale, educativa e tecnica, non potrà che avere, in futuro, ricadute positive anche sui risultati sportivi. Dunque le diverse applicazioni del judo si devono sorreggere e potenziare a vicenda. Lavoriamo insieme per progredire.

    1. Ciao Andrea,
      per rispondere al tuo breve intervento di cui ti ringrazio, ho scritto già un mio programma di lavoro se sarò eletto a Consigliere Dirigente.
      1) – Il Judo deve essere al centro dell’attività promossa da una Federazione come io la intendo. La Federazione in questo caso deve conoscere e saper individuare le professionalità presenti sul territorio Italiano per incrementare la conoscenza della nostra disciplina sul piano Culturale, questo finora non è mai stato fatto al contrario le persone valide che abbiamo sono state emarginate.
      2) – L’aspetto educativo del Judo è l’elemento più trainante per aumentare il numero dei praticanti soprattutto piccoli nella Società, dopo di che i piccoli Judoka devono crescere e diventare grandi e restare nel Judo.
      Io sono certo che se è stato fatto un buon lavoro grazie alla professionalità, alla competenza degli insegnanti abilitati a questo responsabile compito. FORMAZIONE!!! il risultato è conseguente.
      3) – La preparazione Tecnica è il minimo sindacale, bisogna organizzare Corsi Tecnici, Seminari, Stages che vanno in quella direzione oggi i migliori Stage sono organizzati da privati vedi: TONIOLO, DE DENARO, SKORPION (PN)con Giancarlo Pizzinato quando era ancora in Italia e che adesso continua, vedi anche il TRE TORRI Summer Camp organizzato dal sottoscritto con il Maestro H. Katanishi il Winter Camp organizzato con il M° K. Kashiwazaki ecc… questi eventi hanno una connotazione specifica e cioè far conoscere bene il metodo Judo.
      4) – Lo scopo del Judo non è formare Campioni Sportivi ma formare bravi cittadini
      5) – Se lavoriamo in questo modo di conseguenza come dici tu anche il Judo Sport ne avrà un grosso guadagno perché tra tutti questi Judoka ci saranno alcuni che decideranno di approfondire l’alto livello e la Federazione deve essere in grado di far crescere i ragazzi che rappresenteranno la Nazione ai Giochi Olimpici, ai Campionati Mondiali o ai Campionati Continentali.
      Lavoriamo insieme è sempre stato il mio obiettivo Grazie!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *