Il Maestro Corrado Croceri - corradocrocerijudo.com
407
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-407,mkd-core-1.0,,hornet child-child-ver-1.0.0,hornet-ver-1.4, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,no_animation_on_touch,grid_1300,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Il Maestro

Biografia

Corrado Croceri

Maestro di Judo 6° Dan

Il M° Corrado Croceri indossa il Judogi per la prima volta presso il Judo Club “Sakura” di Osimo nel lontano 1964, allora convittore e studente presso il Collegio Campana della stessa città.

Dopo un breve pausa, si mette alla ricerca di una palestra di Judo e nel Settembre del 1967 ricomincia a praticare fino al mese di Maggio del 1968 presso il “Dojo Samurai” di Macerata.

Nell’estate del 1968, Corrado Croceri insieme con un suo amico e compagno di Judo (Gorio Mandozzi) partecipa a uno Stage estivo che si organizzava per il secondo anno consecutivo a Sperlonga (LT), lì incontra il M° Cesare Barioli (1935 – 2012), fondatore del BU SEN (una Scuola di Judo che in quel periodo a cavallo tra gli anni sessanta/settanta rappresentava il Top del Judo in Italia e forse anche molto di più).

Dopo quella breve esperienza a Sperlonga per Corrado Croceri fu amore a prima vista, il carisma del Cesare Barioli folgorò il ragazzo di provincia, che per la prima volta veniva in contatto con il Judo Nazionale di allora.

Per Corrado Croceri che voleva a tutti i costi seguire quella strada non c’era altra soluzione che recarsi a Milano, per seguire l’insegnamento del Maestro.

Il BU SEN di allora era una fucina di Campioni oltre che di esperti di Judo.

Quell’esperienza molto intensa fu una grande scuola di vita che consentì al Corrado Croceri di scalare le vette del Judo Nazionale in brevissimo tempo.

Il 1969 fu l’anno in cui il M° Kenshiro Abbe venne in Italia e per un breve periodo restò con noi al BU SEN di Milano, l’incontro con il Kenshiro Abbe influì molto sul metodo d’insegnamento della scuola del M° Cesare Barioli.

Il BU SEN di Via Arese 7, (Scuola di Judo già famosa) divenne sempre di più un punto di riferimento del Judo Nazionale.

Corrado Croceri era allora un giovane con una grande passione e come tutti i giovani voleva diventare un Campione.

Era il 1970 nel mese di Febbraio, esattamente il giorno otto, presso il Palazzo dell’EUR a Roma (dopo sedici mesi di permanenza al BU SEN) per la prima volta prese parte a una competizione nazionale e fu il vincitore della Coppa Italia Junior 1970 (Roma), acquisendo il grado di C. Nera 1° Dan.

L’ascesa continuò, fino ad  arrivare ai vertici del Judo Italiano. A soli ventuno anni disputò la sua prima Finale al Campionato Italiano Senior (Grosseto 1971) classificandosi al secondo posto.

L’anno seguente Corrado Croceri diventa Campione d’Italia 1972 (Genova). Seguirono altri successi e nel 1973 a Firenze diventa Campione d’Italia Assoluto, nelle file del Centro Sportivo Carabinieri.

Nello stesso anno ottiene il riconoscimento di Medaglia di Bronzo al valore atletico da parte del CONI.

Veste la maglia azzurra, rappresenta l’Italia in un incontro a squadre Italia Vs Spagna, partecipa al Torneo di Parigi, era il 2 Febbraio del 1974.

La carriera Internazionale del giovane Corrado Croceri purtroppo termina presto per scelte tecniche del D.T. della nazionale di allora.

Nel frattempo terminato il servizio di leva, in attesa di decidere il proprio futuro, ritorna a Corridonia dove nel 1974  fonda una sua Scuola di Judo, attribuendo al Dojo il nome del M° Kenshiro Abbe. Nacque così il Dojo Kenshiro Abbe,  al nome del Dojo fu aggiunto successivamente Gruppo Marche.

Per stimolare i giovani Judoka del Dojo Kenshiro Abbe, dopo un breve periodo di riflessione e distacco dall’attività agonistica, il M° C. Croceri iniziò a frequentare Stage, Seminari, Corsi Tecnici, riprese i rapporti con il M° C. Barioli che manterrà fino alla fine. Sentiva la necessità di completare la propria formazione, fu un periodo di crescita judoistica.

Nel 1977 (Lugo di Romagna) il M° Corrado Croceri ancora giovane, nella duplice veste d’insegnante/atleta, per stimolare i nuovi allievi della Scuola di Corridonia, decise di riprendere la sua carriera sportiva e dopo quattro anni di assenza dalle gare. Riconquista il Titolo di Campione d’Italia e nel  1978 (Treviso) lo riconferma.

Nel 1979 a Torino per ragioni politiche federali, gli sarà impedito di difendere il suo titolo Nazionale.

Negli anni ottanta Il percorso di formazione del M° C. Croceri continua, l’incontro con il M° K. Takata e tanti altri Maestri Giapponesi furono altrettanto importanti.

La scuola di Corridonia diventa sempre più conosciuta, inizia un lungo percorso nel campo della promozione e organizzazione di eventi Judoistici a livello giovanile.

Nel 1983 il M° Corrado Croceri, con il Torneo TRE TORRI, comincia la sua avventura di promoter del Judo a livello Internazionale.

Questo evento diventerà poi il più grande torneo italiano, raggiungendo ventisei edizioni fino al 2010.

Il Maestro Corrado Croceri 6° Dan, si è recato più volte in Giappone per studiare il Judo nella terra del Sol Levante. Il Maestro è oggi stimato tecnico e instancabile promotore del Judo a tutto campo, porta ancora avanti il suo sogno con grande entusiasmo e con sempre maggiore competenza.